Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/2445/35607
Title: La rinascita dell'arte musiva in epoca moderna in Europa. La tradizione del mosaico in Italia, in Spagna e in Inghilterra
Author: Voccoli, Ottobrina
Director: Freixa, Mireia, 1948-
Keywords: Europa - Història de l'art
Art contemporani
Revival del mosaic
Issue Date: 8-Jan-2010
Publisher: Universitat de Barcelona
Abstract: [it] RIASSUNTO DELLA TESI: Il mosaico è una forma di rappresentazione artistica meno conosciuta dal pubblico rispetto ad altri mezzi maggiormente fruibili e di comprensione più immediata. La conoscenza di questo settore, oltre ad essere circoscritta ad un pubblico specifico come quello accademico, è quasi sempre incentrata sulla produzione antica o medioevale e ne trascura l'evoluzione nelle epoche successive. Tali premesse sono risultate interessanti nel presente studio per analizzare un periodo storico dell'arte del mosaico in gran parte sconosciuto, quello relativo alla sua rinascita e al suo sviluppo in età moderna e contemporanea, promuovendone l'interesse presso un pubblico più vasto. Alla fine del Medioevo l'arte musiva, così fiorente in epoche precedenti in tutto il territorio europeo cadde completamente in disuso, ad eccezione dell'Italia dove la tradizione non fu mai completamente interrotta. Ma l'arte musiva non era destinata a cadere nell'oblio, fu infatti nuovamente in Italia che avvenne una svolta destinata a creare le circostanze che determinarono la rinascita verso la fine del XVI secolo di questo antico settore artistico. In questo processo furono determinanti alcuni fattori, come il nuovo interesse per la lavorazione delle pietre pregiate che dette origine all'Opificio delle Pietre Dure di Firenze e la nuova attenzione del pensiero rinascimentale al recupero delle memorie antiche attraverso il duraturo mezzo artistico del mosaico. Tali ragioni determinarono la fondazione dello Studio del Mosaico Vaticano assieme all'obbiettivo di rivestire la basilica di San Pietro con mosaici che reinterpretassero lo spirito del primo cristianesimo. Sul modello vaticano e fiorentino si formarono scuole musive strutturate in vere e proprie industrie, i cui prodotti riscossero grande suceso diffondendosi ampiamente nelle corti d'Europa e suscitando il Desiderio in alcune di esse di creare una produzione locale ispirata a tali scuole. Un ulteriore sviluppo del settore musivo in Europa fu determinato da altri fattori verificatisi nel XIX secolo e legati a circostanze storiche ed ideologiche della società romantica ed industriale. In tale contesto, una politica mirata alla rivalutazione degli ideali artistici e religiosi del Medioevo si univa in ciascuna nazione all'incremento industriale delle arti applicate e alla riscoperta di antiche tecniche artistiche cadute in disuso, come l'arte musiva. La maturazione di questo processo di rinascita si determinò alla fine del XIX secolo, con lo sviluppo di presupposti storici, artistici ed ideologici nei quali le istanze dell'Art Nouveau - attenta al valore dell'elemento ornamentale e al recupero delle tradizioni artigiane e della qualità del lavoro umano - si univano al recupero romantico dell'identità dei vari Paesi. Finora non è stato effettuato uno studio esaustivo sulla rinascita dell'arte musiva in Europa e sulle cause che l'hanno determinata. Le indagini su tale fenomeno ne considerano aspetti circoscritti, offuscando la comprensione delle ampie dimensioni del suo sviluppo. Per un quadro d'insieme del fenomeno a livello europeo, questo Studio ha avuto l'obbiettivo di rappresentare i momenti più importanti di questo processo storico-artistico, le decorazioni musive che testimoniano momenti chiave della rinascita e dello sviluppo del settore assieme ai suoi diversi connotati stilistici e geografici, confrontando i singoli aspetti del rifiorire del mosaico in ciascun Paese nella specificità delle singole scuole ed âteliers. Successivamente, nel corso del XX secolo, il mosaico si è adattato a nuove sperimentazioni formali, intersecandosi con il linguaggio del disegno industriale. Attualmente, insieme ad altre espressioni artistiche ed artigianali, il mosaico viene rivalorizzato anche in contrapposizione al fenomeno di globalizzazione e universalizzazione degli oggetti. Il presente lavoro si conclude con una analisi dei valori estetici del mosaico in epoca contemporanea, partendo anzitutto dall'autonomia di quest'ultimo nei confronti del linguaggio pittorico e dall'esaltazione delle sue caratteristiche anti-naturalistiche e bidimensionali.
URI: http://hdl.handle.net/2445/35607
ISBN: 9788469385128
Appears in Collections:Tesis Doctorals - Departament - Història de l'Art

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
OV_TESI.pdf3.13 MBAdobe PDFView/Open


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.